Questo sito utilizza i cookie. Se si continua la navigazione, si considera che accetti il suo utilizzo. Avere maggiori informazioni.

Palau Güell nelle Ramblas di Barcellona.

Nel 1986, il Palazzo Güell è stato riconosciuto come Patrimonio dell'Umanità dall’Unesco: esattamente 100 anni prima, Antoni Gaudí aveva cominciato a progettarlo. La storia di questo magnifico edificio è di nuovo indissolubilmente legata al rapporto di collaborazione intrecciato tra Gaudí e il suo mecenate: il Conte Eusebi Güell. Fu infatti il Conte, esponente dell'alta borghesia di Barcellona, ad incaricare all’architetto catalano la realizzazione di un palazzo che evidenziasse il suo status sociale ed economico. Gaudí impiegò tre anni, dal 1886 al 1889, per forgiare questa imponente mansione, adiacente a La Rambla.

Per la quale scelse materiali prestigiosi. La facciata principale è rivestita di pietra proveniente dal massiccio di El Garraf. Dall'esterno, sono visibili le iniziali del proprietario dell'edificio, EG, e lo scudo della Catalogna, simbolo dell'identità catalana e del modernismo. In evidente contrasto con la sobrietà della facciata posteriore, la facciata anteriore del palazzo spicca tra gli edifici del quartiere del Raval grazie al gioco immaginativo dei caratteristici comignoli della terrazza. L'architetto sviluppò il progetto fin nei minimi dettagli: la Hall, per esempio, permette di ricevere le carrozze e di condurre direttamente gli invitati alle scalinate della casa. Gli spazi interni rappresentano un autentico tesoro di raffinatezza e stile: colonne di marmo, tetto rivestito di pietre preziose in stile Mudéjar, una possente cupola che permette il passaggio della luce naturale, tende veneziane in legno decorato con ceramica e il caratteristico Trencadís gaudiano, suggestivo esempio dell’arte di comporre mosaici con frammenti di maiolica. Il palazzo possiede un maestoso soggiorno, una Sala da Visita, una Sala da Musica ed una cappella, che delinea un’atmosfera di avvolgente religiosità.

Loading More Content
No More Content